La Storia della Parrocchia

 

La chiesa parrocchiale ha origine con la tonnara di Mondello.

La tonnara era difesa da una torre circolare quattrocentesca che esiste tuttora. Al tempo del Villabinca era di proprietà della famiglia Gerbino baroni della Gulfotta, da cui passò agli inizi del Ottocento alla baronessa Schittini.  La Chiesetta, dedicata alla Madonna delle Grazie, risultava funzionante fino agli inizi dello scorso secolo quando era di patronato del cavaliere Spataro.

Nel 1921 Fu chiusa al culto perché data in affitto alla ditta D’Acquisto che la trasformò in magazzino per l’esercizio della tonnara. Il  barone Colonna, erede dello Spataro, allora diede la facoltà ai pescatori della borgata di poter assistere alla Messa nella cappella annessa alla sua proprietà, in attesa della costruzione di una nuova chiesa. Finalmente nel 1924 alcune famiglie della borgata acquistarono un locale che trasformarono in chiesa, dedicandola alla Madonna delle Grazie. Danneggiata dagli eventi bellici del 1943, negli anni successivi questa chiesa fu restaurata e abbellita e il 2 giugno del 1952 il Cardinale Ernesto Ruffini vi fondò la parrocchia intitolata a S. Girolamo.

 

 

 

 

 

 

 

 

A Mondello la devozione alla Madonna delle Grazie è legata alla storia della torre fortificata e della tonnara, attorno a cui nacque un villaggio di pescatori. Infatti, già nel XV secolo si hanno notizie di una chiesetta, dedicata alla Madonna delle Grazie, non più esistente, nel luogo dove adesso si trova l’Antico Chiosco.  Si tramanda che, I pescatori di Mondello, prima di iniziare le battute di pesca, si recavano presso questa Cappella per raccomandarsi alla Madonna. Lo stesso quadro della Madonna delle Grazie, a cui si rivolgevano i pescatori, attualmente, si trova nella Chiesa della Borgata. La processione a mare di Mondello, tramandata da generazioni, avviene con il trasbordo della statua in un battello che la porterà in alto mare, seguita da numerose barche in cui prendono posto i fedeli. Una volta al largo, vengono lanciate delle corone di fiori in mare e si recitano delle preghiere, per ricordare i morti della gente di mare. Questo rito, unico nel palermitano, è rivolto ai pescatori delle borgate marinare della città diPalermo. (articolo di Danilo Loria)

 

 

 

Scarica mp3 inno

 

 

 

 Parrocchia           San Girolamo

         "Nella  Chiesa             S.Maria delle Grazie"

Mondello